Chic Words alla Venice Design Week 2016

Il mio discorso per VDW 2016


 

È stato una estate davvero frenetica, in cui si sono susseguiti eventi, incontri, una breve pausa di divertimento, ma soprattutto tante occasioni di lavoro e collaborazioni. Solamente oggi ho trovato un momento per fermarmi e fissare il profumo di questo evento. Ieri è iniziata la Venice Design Week 2016. Si tratta di un festival, ormai alla sesta edizione, durante il quale la mia Venezia si anima di esposizioni, talk e workshop dedicati al design. Quest’anno il tema principale erano le wearable tecnologie e sono stata felicissima di essere stata invitata a raccontare le mie ricerche alla cerimonia inaugurale.

Ho avuto così l’occasione di condividere la mia visione sull’unione tra moda e nuove tecnologie e mostrare in anteprima un primo assaggio delle sperimentazioni che sto conducendo sul tema dell’High Tech Fashion.
Questi eventi sono sempre momenti davvero eccitanti
in cui si ricevono stimoli culturali anche solo respirandone l’aria. In questo caso è particolarmente vero perché siamo stati ospitati nella prestigiosa sede del Museo del Tessuto e del Costume di Venezia, dove c’è una area che racconta la nascita del profumo a Venezia le cui fragranze meravigliose hanno contaminato in realtà tutte le stanze del museo, fino alla nostra sala conferenze. Ho anche incontrato vecchi e nuovi amici e una mia studentessa dell’università Iuav, Marta il cui progetto è stato selezionato per una delle esposizioni della Venice Design Week. Eccoci, nell’immagine che ho scelto come simbolo di questo sabato veneziano.

Maddalenadesign at Venice Design Week 2016
Io e Marta

 

 



Lascia una risposta

Chic Words loves FASHINNOVATION
Welcome to New York!
Chic Words | Underground Venice | Street Art | Amore e Psiche
Underground Venice: nuovi dettagli
muskin_1024x683
Pelle vegetale e moda sostenibile
bevilacqua_chicwords_soprarizzo_velvet_11024x683
Il velluto della Tessitura Luigi Bevilacqua: una carezza che nasce nell’Ottocento